Realizzare a tutti i costi il proprio sogno: diventare un NOMADE DIGITALE!

Oggi vi racconterò la storia di un ragazzo di nome Gianfranco Ponzio, che ormai da diversi anni ha come sogno quello di diventare un NOMADE DIGITALE. Ora prima di spiegarci meglio cosa significa essere un Nomade Digitale, vorremmo sapere qualcosa di più su di te.

PRIMA PARTE

Mi presento

Ciao a tutti mi chiamo Gianfranco Ponzio! Sin da ragazzo sono sempre stato un tipo con un enorme passione per il digitale ma ahimè trascurando sempre la cosa. Nella mia vita ho fatto diverse scelte sbagliate chi mi hanno portato però a seguire casualmente la scuola di cucina. In breve tempo mi appassionai a quel mondo fino ad allora a me sconosciuto e come ogni ragazzo in cerca di fortuna e assetato di avventura, all’età di vent’anni partii per l’Inghilterra.
Perché in Italia affrontai tempi bui, fumavo quasi 2 pacchetti di sigarette al giorno, talvolta anche 3. Ero stressatissimo e sentivo la pressione sociale e soprattutto quella della mia famiglia in modo pesante. Ero io contro il mondo!

Nessuno credeva in me, nemmeno io a dir la verità. In Inghilterra cercai di cambiar vita, arrivai senza lavoro e con un inglese molto basilare, ma affrontai tutto con determinazione e coraggio.
Poco tempo dopo trovai un lavoro in un ristorante Italiano, migliorai il mio inglese perché fortunatamente la maggior parte dello staff era straniero e giorno dopo giorno mi feci notare in positivo dal capo chef, così che aumentarono le mie responsabilità e le mie qualità all’interno di quella cucina. Finalmente la mia carriera iniziò a decollare!

Dopo di che lavorai per altri due ristorante di Manchester, stavo crescendo velocemente non solo per quanto riguarda il lavoro ma anche personalmente, capii meglio me stesso e soprattutto le mie potenzialità. Quando tutto stava andando per il meglio però mi prese inaspettatamente una grande nostalgia di casa e mi sentii alienato per le troppe ore di lavoro, per il troppo stress e per il poco tempo libero delle mie giornate. Così buttai tutto all’aria e decisi di tornare al mio paese…


Cercai di reinventarmi pur di non rimanere con le mani in mano e presi l’attestato di Operatore Socio Sanitario, una qualifica importante ma che mi costò ben 2 anni del mio tempo. Fortunatamente durante il periodo di studio, iniziai a fare assistenza agli anziani. Era bello e appagante vedere sorridere persone regalandole un po’ di compagnia. Ma in quel periodo amaramente compresi la verità più antica di questo mondo…che la vita è breve e bisogna viverla a pieno rincorrendo i propri sogni senza alcun tipo di rimpianto.
Questo pensiero scatenò in me un immensa voglia di viaggiare e di scoprire il mondo. Di tanto in tanto, quando me lo potevo permettere, mi concedevo dei viaggi sia all’estero che in Italia. Tutti si lamentavano con me perché secondo loro era uno spreco, invece io la vedevo in tutt’altra maniera, perché barattavo la mia piccola paga per assaporare la vita. Viaggiare divenne un punto solido su cui farne affidamento e sinceramente non potevo più farne a meno. Il problema più grosso però è che anche con questo lavoro, potevo dedicare pochissime giornate all’anno per la mia più grande passione VIAGGIARE!

Casualmente un giorno sentii parlare di un ragazzo con barba e capelli lunghi, di nome Gianluca Gotto, era uno scrittore, ma soprattutto un Nomade Digitale e per la prima volta mi resi conto che ciò che stavo cercando, qualcun altro lo stava già vivendo. Perché dalla sua bocca uscirono parole come libertà e lavorare viaggiando. Fui subito stregato da quelle frasi, così decisi di leggere i suoi diversi libri e quelli di tanti altri viaggiatori. Mi sentivo come un lupo con la preda, ero sempre a caccia di nuove informazioni fino ad arrivare a non dormire neanche la notte, immerso in così tanta curiosità. Ecco mi resi conto che volevo a tutti costi diventare proprio come quel ragazzo…UN NOMADE DIGITALE!

SECONDA PARTE

LA CONSAPEVOLEZZA DI CHI DIVENTERò

Dopo poco tempo decisi di aprirmi un blog dal titolo www.laricettadellavita.com con lo scopo di scrivere articoli, migliorare la mia scrittura e tutto ciò che riguarda il mondo del Copywriting. Ormai è già passato circa un anno che scrivo quotidianamente per il mio blog ma anche per altri siti per cui lavoro. Ogni mattina quando mi sveglio, il mio unico obbiettivo e concentrarmi a inseguire quella cima di un monte ancora troppo lontano, ma che almeno ho iniziato a percorrere grazie alle mie qualità. Decisi inoltre di approfondire questo vasto mondo, studiando anche come diventare un Social Media Manager una figura professionale molto importante ai giorni nostri soprattutto tra i giovani.

Purtroppo però esistono anche le note dolenti e sicuramente una di quelle più tristi è che le persone intorno a me, non si rendono conto di quante opportunità abbia oggi il mondo digitale e piuttosto che cercar di capire il mio punto di vista decidono di rimanere nella loro ignoranza, venerando ancora quel famoso e tanto ambito POSTO FISSO!

Essere un Nomade Digitale vuol dire lavorare Freelance, come un libero professionista che lavora grazie ai suoi diversi clienti. Logicamente più sei bravo, più il tuo lavoro piace e più guadagni. La difficoltà iniziale sicuramente è quella di riuscire a farsi conoscere, ma appena uno avrà un buon curriculum, magari facendo lavori anche non pagati, la classica “gavetta”, le opportunità arriveranno e anche tante. Infatti lo stipendio di un Copywriter e di un Social Media Manager alle prime armi si aggira intorno ai 1000 o 1500 euro. So con certezza che non potrò magari mai permettermi di vivere in grosse città dove magari la vita è più cara, ma questo mi basterebbe per vivere dignitosamente nel mio Sud Italia.

Quasi nessuno crede in questo mio progetto di vita, solo lei la mia ragazza sostiene a gran voce il mio sogno e di questo gliene sono completamente grato.

Devo ammettere che mi ha appassionato molto ascoltarti e spero che il tuo progetto possa diventare il sogno anche di qualcun altro, grazie per averci illustrato meglio cosa significhi diventare un Nomade Digitale. Ora voglio concludere quest’intervista con un domanda che amo fare spesso. Cos’è per te la FELICITà?

Sognare in grande, vivere una vita da Nomade digitale, per viaggiare e per avere più tempo per me stesso ma soprattutto per le persone che amo!

Gianfranco Ponzio

Buona Vita Gianfranco!

Vi lascio il link per seguire il suo blog e la sua pagina Instagram.

2 pensieri riguardo “Realizzare a tutti i costi il proprio sogno: diventare un NOMADE DIGITALE!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: